Lavagne e Corridoi

Lezioni online: consigli per l’uso.

15 Mag , 2020  

Come ce la caviamo con le lezioni online? E come se la cavano i nostri insegnanti ?

Molti se la cavano  bene mentre altri molto male, oppure non fanno lezione online!

Da quando la Ministra dell’istruzione  ha parlato di promozione per tutti, alcuni studenti danno per scontata la scuola,  si fanno i fatti loro e non partecipano.

I professori fanno del loro meglio per tenerci attivi, ma anche tra loro c’è chi riesce meglio e chi fa più fatica.

Ai miei compagni vorrei chiarire una cosa … non avremo il 6 politico … l’anno scolastico sarà  valido ma ognuno di noi lo passerà  con i propri voti…belli o brutti che siano…  poi a inizio anno ci saranno degli esami che  presumo  dovranno confermare  la nostra promozione… Perciò sono dell’idea che nessuno dovrebbe prendere alla leggera la scuola online o i debiti non recuperati.

Noi alunni in generale crediamo sempre che i professori siano un po’ sadici e si divertano a darci tanti compiti, però dovremmo sapere che dopo che noi abbiamo finito di fare il nostro dovere  tocca  a loro correggerli,  quindi io non lo definirei affatto un “divertimento vero e proprio” nemmeno per loro.

Ai miei insegnanti vorrei dare qualche consiglio per riuscire a coinvolgerci di più, come per esempio:

1   non chiamare sempre le stesse persone

2  essere puntuali e non sforare con l’orario…mantenere per molto tempo l’attenzione davanti a uno schermo è infatti più difficile che stare in classe e abbiamo bisogno di staccare tra una lezione e l’altra ( fare una pausa )

3  Non mettere 2 ore attaccate o se le si mettono prevedere una pausa di almeno 15 minuti a metà lezione….altrimenti la facciamo da soli!

4  Coinvolgerci facendoci fare esercizi con lo schermo condiviso….o ripensare alle lezioni e progettare delle attività più adatte alla didattica on line

Sentirvi per un ora ci fa piacere ma non è come in classe …intervenire non è così facile…e credo che alcuni di voi rendano le lezioni insopportabili a volte …con il risultato che  la maggior parte della classe evita di collegarsi.

Capisco che online l’orario è ridotto ma anche troppi compiti diventano pesanti, molti alunni possono occuparsi solo della scuola ma  devono occuparsi anche della famiglia. A volte in una casa c’è solo un genitore con i propri figli sulle spalle.

Tutti i giorni sono impegnati ma possiamo e vogliamo  andare avanti lo stesso e impegnarci… perché  per molti di noi venire a scuola è  il primo passo per realizzare i propri sogni, la cosa più importante è metterci tutto l’impegno che si può!

Michelle Bombardiere.

 

 

 

, , , , ,

By



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *