Lavagne e Corridoi

Curare le emozioni

29 Apr , 2015  

PH: Francesco Duranti

PH: Francesco Duranti

 

La dott.ssa Valeria Capannini, psicologa, è un’insegnante che da cinque anni lavora nell’Istituto “Podesti-Onesti” di Ancona come assistente educatrice al sostegno.In pratica aiuta i ragazzi che trovano difficoltà nelle loro attività relazionali, comunicative e in genere legate a un percorso di autostima e autonomia comportamentale responsabile.

Questo ruolo impegnativo non le ha impedito di dare un ulteriore contributo alla comunità scolastica.

Infatti, l’anno scorso è stata la referente di un progetto creato dall’associazione Bepo: uno sportello d’ascolto rivolto ai docenti, ai ragazzi e alle loro famiglie, volto al contrasto della dispersione scolastica, all’orientamento professionale e alla mediazione educativa familiare.

Il progetto aiutava i ragazzi a riconoscere e valorizzare le loro risorse anche nei momenti di crisi legati a vari contesti (relazione con se stessi, con i pari, con i familiari). Per i docenti, era una possibilità di confrontarsi su quelle che possono essere le difficoltà della loro professione. Per le famiglie, uno spazio all’interno del quale raccontarsi liberamente, il tutto in maniera estremamente tranquilla.

Quest’anno lo sportello è stato sospeso, ma l’esperienza fatta l’anno scorso ha messo in luce esigenze molto importanti e soprattutto dei canali preferenziali attraverso i quali arrivare ai ragazzi.

Canali che hanno dato la possibilità di ipotizzare nuovi interventi, che non hanno la forma dello sportello d’ascolto ma di un percorso laboratoriale improntato alla comunicazione e alla relazione. Questo percorso si inserisce in un progetto molto ampio approvato a maggio del 2014 dal Miur (Ministero Istruzione Università Ricerca): si tratta di un progetto che ha come obbiettivo il contrasto della dispersione scolastica e il potenziamento dell’orientamento professionale. Azioni  che hanno ciascuna la propria specificità: alcune sono legate al metodo di studio, altre all’integrazione tra i vari linguaggi espressivi (per fare alcuni esempi). Insomma, per ogni area di interesse è stato strutturato un iter laboratoriale diverso.

La dott.ssa Capannini fa parte del team che si occupa dell’area emotivo-relazionale, ovvero il gruppo Ger (Gruppo emotivo relazionale). I percorsi sono frequentabili la mattina, durante l’orario scolastico.

By


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *