La posta del sé/se

Il buongiorno si vede dal mattino

23 Mar , 2016  

Tutte le mattine, con ostinazione, sono sempre all’ingresso a porgere il buongiorno e sebbene l’inflessione tradisca l’origine del sud peninsulare, il Regno delle due Sicilie come mi piace dire, il sorriso che l’accompagna non conosce provenienza geografica.

La gratuità del gesto, fondamentale tra gli uomini e carico di significato per le persone, inizialmente provocava in molti un certo disorientamento, in alcuni casi sconcerto, negli altri il normale contraccambio. Oggi le proporzioni si sono rovesciate al punto che molti lo cercano e si chiedono cosa può essere successo allorché qualche imprevisto mi impedisce di essere al solito posto alla stessa ora.

Sono momenti di autentica gioia che mi predispongono positivamente per l’intera giornata, una sorta di pillola miracolosa che vorrei poter somministrare a tutti coloro che comunque, anche solo di passaggio, entrano a far parte della nostra comunità scolastica. Scambiamoci quindi il buongiorno con l’entusiasmo che ci prende quando ci apprestiamo in un posto che tanto ci piace e regaliamoci un sorriso che stemperi un po’ della noia che aleggia sul vivere quotidiano, segno tangibile che non siamo mai soli e sempre disponibili alla condivisione.

Il prof. Pino Francesco Sergio

 

Risposta

Sono assolutamente d’accordo, “un giorno senza sorriso è un giorno perso”, sosteneva Charlie Chaplin, “non sapremo mai quanto bene può fare un semplice sorriso”, diceva Madre Teresa di Calcutta.

Un sorriso non costa niente eppure dà molto a chi lo riceve ma soprattutto a chi lo dona, sorridere ci predispone a pensare positivo, a poter iniziare una condivisione con gli altri, ad essere aperti a nuovi incontri.

Sembra una cosa semplicissima eppure molte volte non riusciamo a sorridere, sopraffatti dai quotidiani pensieri più o meno negativi, dalle quotidiane giornate più o meno noiose.

Credo però che anche in queste situazioni, contraccambiare un sorriso sia più facile e contribuisca a cambiare pensieri negativi in pensieri positivi.

Sorridiamo dunque, non si sa mai che col nostro sorriso riusciamo persino non solo a cambiare la giornata di qualcuno in positivo, ma anche la nostra.

Silvia

By


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *