La posta del sé/se

Uniti o Divisi ?

1 Lug , 2016  

Cara Silvia,

mi chiamo Sofia. Ti parlo di un problema che sanno poche persone: insomma quasi nessuno. I miei genitori sono separati da sei anni; io la litigata fra mio padre e mia madre l’ho vista realmente da lì e mi è rimasta in mente e qualche volta la sogno e ancora oggi ci piango, però mi chiudo in me stessa e non lo dico nemmeno ai miei genitori.  Quando li vedo che scherzano insieme dentro di me sono felice e questo mi rende fiera.

Qualche volta penso: “se i miei genitori tornassero insieme, cosa succederebbe?”.  Ho tanti vuoti dentro di me e non so come fare e devo dire grazie a mio fratello che, anche se in questo periodo va molto male a scuola e con i miei genitori, mi sta accanto.

Ti saluto con affetto,

Sofia.

 

Cara Sofia,

non è mai facile affrontare il divorzio dei propri genitori, sia che si vedano chiaramente le litigate, sia che arrivi “all’ improvviso”: le grandi litigate capitano anche a chi rimarrà insieme tutta la vita, quindi devi cercare di vederla come una cosa normale che nelle coppie adulte non di rado capita. Però ti consiglio di confidarti con qualcuno. Sembra sempre che confidarsi non serva a nulla e invece no, condividere i propri problemi aiuta a sentirli meno pesanti e comunque condividere è sempre una bellissima cosa. Non mi ricordo in quale opera, Shakespeare scrisse: “condividete il vostro dolore altrimenti il vostro cuore si spezza” e io sono pienamente d’accordo, condividere è una cosa meravigliosa negli attimi di gioia ma anche in quelli di difficoltà, e chissà … magari ti sentirai meno pesante e magari qualcuno che ti conosce ti saprà dare un buon consiglio.

Potresti anche parlarne con i tuoi genitori, per superare un po’ il trauma, ma secondo me ti dovrebbe aiutare il fatto che, a quanto ho capito, ora sono in buoni rapporti. Non devi però pensare che per questo torneranno insieme, e devi iniziare a vederli “divisi”, cioè non solo come coppia di genitori ma come madre e padre. Io credo che stare insieme o meno non sia così importante per un figlio: una volta cresciuti un po’, è una cosa che si supera. L’importante è essere un buon padre e una buona madre e se i tuoi genitori sono in buoni rapporti, probabilmente siete voi, tu e tuo fratello, che li tenete uniti, e secondo me questa unione si chiama comunque “famiglia”. Separati o meno non importa, hai comunque una famiglia unita che ti sostiene e ti sosterrebbe anche nelle tue difficoltà a capire. Anche tuo fratello non sarà stato felice della situazione, allora cerca di stare anche tu vicino a lui e di ascoltare anche i suoi problemi. Avere fratelli è fantastico anche per questo: è un amore che non finisce e non finirà mai, nonostante qualunque litigata ci possa essere. I vuoti che hai dentro li puoi riempire con lui ma anche con i tuoi genitori, insieme. Come ancora insieme mi sembra che, nella vostra famiglia, si affrontino le cose.

Ti faccio tanti in bocca al lupo e vedrai che, crescendo, certi sogni e certi pianti diminuiranno piano piano, fino al giorno in cui ti sembreranno persino una cosa da poco.

Con affetto,

Silvia

By


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *