Lavagne e Corridoi

In ricordo di Precious

3 Ago , 2017  

Ho conosciuto un pezzo d’Africa, ascoltando i tuoi racconti.

Il tuo sorriso, limpido, spesso ha spazzato via le ombre indefinite che, in alcune circostanze, mi ruotavano intorno; il timbro caldo, profondo, della tua voce risuona ancora nelle mie orecchie, con vibrazioni che rimestano e scuotono le viscere del cervello atavico. 

La tua sete di giustizia, sempre e comunque, è un grido di rabbia che mi fa risvegliare dal torpore degli anni.

Il tuo portamento altero, retaggio, per la mia immaginazione, della bellezza dei guerrieri Masai o dei predoni del deserto; le cicatrici sulle guance, su cui abbiamo tanto scherzato e riso, sono curve della vita che ci inducono ai ricordi.

Addio leone d’Africa dalla criniera crespa e corvina, figlio grande della madre Terra, un giorno ci ritroveremo e guardandoci negli occhi, come sempre abbiamo fatto, il tuo sorriso mi dirà: fratello!

Con infinito amore

Pino Francesco Sergio

By



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *