Oltre Confine

Cyberbullismo….regole per la sopravvivenza

12 Mar , 2020  

Ormai  il bullismo ha assunto nuove forme. La più infida è di certo il cyberbullismo; una forma di bullismo condotta attraverso internet, un attacco continuo di offese verso una persona  che  viene presa di mira sui social.

Questa parola è stata inventata da Bill Belsey, un educatore canadese, uomo politico e rappresentante del distretto elettorale del North Coast nell’ Assemblea Legislativa della British Columbia dal 2001 al 2005.

Molte volte noi ragazzi veniamo presi in giro per il nostro fisico, per come ci vestiamo, per le marche di abbigliamento che non magari non utilizziamo, per qualsiasi futile motivo legato all’apparire e non all’essere,  perché, guardiamo in faccia la realtà,  quello che conta in questi tempi è, purtroppo,  principalmente questo!

Forse noi ragazzi neanche ci accorgiamo che con le nostre parole riusciamo a ferire moltissimo una persona più  fragile, e che potremmo fare davvero danni irreversibili, fino a mettere fine alla vita  di chi si trova in questa situazione.  Gli stessi bulli  sono spesso fragili…ci sono ragazze che insultano altre ragazze per farsi vedere forti e per farsi accettare dal gruppo. A questo punto mi chiedo, dove sta la solidarietà tra donne della quale spesso parliamo?

E perché nessuno di noi, anche quando viene a conoscenza di queste situazioni,  interviene per aiutare ? Perchè tutti  a guardare e a ridere finché non succede qualcosa di estremo?

Penso che i nostri genitori dovrebbero tenerci più sotto controllo perché a volte ci danno troppa libertà pensando che sia il meglio per noi…beh lo dico da figlia, troppa  libertà a volte ci distrugge. Non siamo così grandi e forti e abbiamo bisogno di regole.

Vorrei dare una mano a tutte le persone che sono vittime del  Cyberbullismo o del bullismo vero e proprio, quindi tu che stai leggendo, siediti comodo che ti racconto cosa puoi fare….

  • Prima di tutto, tratta gli altri come vorresti essere trattato tu, per esempio se ti accorgi che una situazione potrebbe degenerare in una lite, meglio allontanarsi e farla finita. In molti casi infatti è da un singolo episodio che possono nascere dei fraintendimenti con potenziali  Cyberbulli.
  • Seconda cosa, sii sicuro di te, i bulli prendono sempre di mira i ragazzi che anche solo all’apparenza possano sembrare “deboli” e indifesi rispetto agli altri. Cerca quindi di credere in te stesso, è una cosa fondamentale.
  • per terzo mi sento di dirti di non aver paura di farti aiutare: dai genitori o  dagli insegnanti, comunque dagli adulti, è loro dovere difenderti in qualche modo ma se tieni  tutto dentro non vai  da nessuna parte.
  • Quarto punto: attenzione alla tua  privacy, bisogna avere cura delle vostre informazioni personali.
  • Quinto: incontreremo sempre nel nostro cammino persone che ci giudicheranno per qualunque cosa, freghiamocene, tiriamo dritto, lo impareremo con il tempo, ma proviamo già ora.
  • Al sesto posto, non per importanza, amatevi sempre, se vi amate sarà molto più facile “farvi scendere” le critiche.

Amatevi perché credo che non ci sia cosa più bella che possiamo fare per noi stessi.

Michelle Bombardiere

 

, , ,

By



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *