Lavagne e Corridoi

Diritti e Doveri degli studenti

1 Mar , 2021  

Sapevate che noi studenti  oltre a doveri abbiamo dei diritti inviolabili e che molti di essi  non vengono sempre rispettati?

 Lo statuto degli studenti,  la carta dei diritti e doveri degli studenti  e il protocollo sulla didattica delineano i comportamenti che i docenti e noi studenti dobbiamo seguire.

Conoscere i propri diritti è importante quanto conoscere i propri doveri, anche se mondo della scuola mi pare ci si soffermi spesso più sui doveri che sui diritti.

Tra i diritti troviamo:

  1. Il diritto alla partecipazione attiva e responsabile alla vita scolastica
  2. Diritto di libertà di apprendimento
  3. Gli studenti stranieri hanno diritto al rispetto della vita culturale e religiosa a cui appartengono
  4. Il diritto di conoscere tutte le deliberazioni prese dal Consiglio d’Istituto e dal Collegio dei docenti, pertinenti all’attività in cui egli stesso è coinvolto.
  5.  Il  diritto-dovere di conoscere la Carta dei Diritti e dei Doveri, nonché tutti i documenti ad essa allegati.
  6.  Il diritto ad avere un Giornale d’Istituto.
  7. Il diritto ad usare la Biblioteca d’Istituto nei pomeriggi, compatibilmente con l’orario del personale addetto.
  8.  il diritto a personalizzare l’aula con creatività (senza danneggiare pareti e/o arredi), nel rispetto del gusto di tutte le componenti della classe, e di non cambiarla, l’anno successivo, se non per cause di forza maggiore o per motivi didattici.
  9. Gli studenti hanno inoltre diritto ad avere una scuola in condizioni igieniche accettabili.
  10. tutta le classi ha diritto ad avere un orario compatibile con le esigenze didattico-educative, aule attrezzate e laboratori efficienti. In particolare, ogni aula deve essere dotata di un armadietto con chiavi, di una chiave alla porta, di attaccapanni sufficienti, di luminosità adeguata, di lavagne funzionali e di una targhetta distintiva.

Anche i   Docenti hanno dei doveri verso gli studenti

  1. Ogni docente è tenuto a far conoscere, con ragionevole preavviso (non inferiore a una settimana), la programmazione dei compiti in classe. Nei limiti del possibile i docenti di una classe cercheranno di non fare più di tre compiti a settimana e non più di uno nell’arco di una mattinata.
  2.  E’ tenuto a far conoscere alla classe, in tempo utile, il risultato di un compito prima di quello successivo.
  3. Sarà cura del docente richiedere alla classe verifiche, valutabili per l’orale, proporzionate nel numero e graduate nella frequenza, su argomenti coerenti con la preparazione ricevuta.
  4. E’ facoltà del docente accettare i “volontari”, le “interrogazioni programmate” e la sola spiegazione della lezione il Lunedì senza interrogazioni o senza compiti in classe.
  5. Compatibilmente all’orario curricolare, è consigliabile che i docenti di una classe programmino i compiti per casa in rapporto alla globalità delle discipline.

 

Ovviamente questi sono solo una piccola parte, ma se volete visualizzarli tutti basta andare a leggere il documento ufficiale.

A mio parere, credo che molti di questi articoli non sono siano del tutto rispettati e sarebbe quindi importante che ad ogni inizio anno fossero letti e spiegati in modo da non essere violati.

Tra i diritti che secondo me sono meno rispettati sicuramente  ci sono quelli che riguardano verifiche e compiti a casa. In alcuni periodi dell’anno e in alcune classi infatti gli alunni sono in difficoltà proprio a causa dell’elevato numero  di compiti dati dai docenti sia in classe sia a casa.

Credo che la condivisone di questi documenti tra gli studenti sia importante e credo valga la pena di occupare anche  1 giorno di lezione per analizzarli approfonditamente, magari con i docenti!

Cercare di avere una scuola migliore è come prendersi cura di una casa e se iniziamo tutti, docenti e studenti,  a rispettare i diritti avremo di certo mura più solide!

Certo  noi studenti dovremmo fare la nostra parte…perchè soltanto se saremo i primi ad assumerci le nostre responsabilità e a rispettare i nostri doveri  potremo con forza rivendicare ogni diritto non considerato!

 

Francesco Rosi IV H

, , , , , , , ,

By



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *