Lavagne e Corridoi

Sabina Guzzanti incontra gli studenti per “La Trattativa”

24 Feb , 2015  

wb-guzzanti001

Un pomeriggio si tratta la mafia a scuola con Sabina Guzzanti: riscatto per nessuno

Un pomeriggio di febbraio. Aula Magna dell’istituto Superiore “Podesti-Onesti” di Ancona. Non si parla di come organizzare l’assemblea di Carnevale o di cosa fare il sabato sera, ma della trattativa Stato-mafia con un’ospite eccezionale: Sabina Guzzanti, lei che la satira l’ha messa a servizio della politica ma che in questa occasione ci propone il suo ultimo film di denuncia, “La trattativa”.

L’incontro è stato realizzato con la collaborazione del Collettivo Studentesco Ancona, una realtà giovanile attiva ed attenta alle questioni politiche e sociali della città. Il film è un documentario sui generis, che mescola spezzoni di repertorio giornalistico-televisivo, interviste fatte dalla Guzzanti ed episodi messi in scena da un gruppo di attori che recitano nel ruolo del mafioso, del capo della polizia e dei funzionari dei servizi segreti, dell’assassino, della vittima, del magistrato, del pentito.

Nel film ci sono tutti i protagonisti della mafia, dell’antimafia e della politica. Lo spazio politico meno pulito che scorre di fronte ai nostri occhi è quello in cui legalità e illegalità si toccano, generando situazioni ambigue e oscure non compatibili con lo Stato di diritto che regola i rapporti nella nostra democrazia. I protagonisti che abitano questa zona al confine tra legale e illegale sono personaggi pubblici come il colonnello Mori, il ministro dell’Interno Nicola Mancino, l’ex presidente del consiglio Silvio Berlusconi, il pentito Spatuzza. Ma accanto a queste figure abbiamo anche individui coraggiosi: come i giudici Falcone e Borsellino, ai quali la mafia ha strappato la vita; il giudice Scarpinato, oggetto di minacce; e poi gli uomini che sono stati uccisi e che appartenevano alla società civile, da Peppino Impastato, giornalista, poeta lucido, e determinato antagonista di Cosa Nostra a Cinisi (Palermo), a Don Pino Puglisi, eorico sacerdote antimafia che con una punta di coraggiosa autoironia amava definirsi “un rompiscatole”.

Tra tutte le ricostruzioni dei soggetti che appaiono nel film, colpisce lo spettatore l’interpretazione di Massimo Ciancimino, il figlio dell’ex sindaco di Palermo “don Vito”. E’ una interpretazione fedele e precisa, quella di Ciancimino junior, testimone di giustizia che ha avuto un ruolo chiave in diversi processi, ma che è stato anche indagato per calunnia, concorso in associazione mafiosa e concorso in riciclaggio di denaro.

Suo padre Vito Ciancimino fu uno dei primi protagonisti della trattativa tra Stato e mafia, che seguì l’estate sanguinosa del 1992. In quegli anni lo Stato, per mezzo dei carabinieri del Ros guidati dal colonnello Mori, cercava di capire le intenzioni di Cosa Nostra, per poterle controllare. Fin dove si sia spinta l’operazione di comprensione, non sappiamo. Gli autori del film si interrogano sulla questione che spesso si ripresenta in politica, ovvero su quale tipo di rapporto debba tenersi con il mondo dell’illegalità nel momento in cui questo fa delle richieste allo Stato. Emblematico, in tal senso, il caso del famigerato “papello” stilato da Totò Riina in quegli anni a ridosso del ’92, o, al di fuori di questioni di mafia, i casi dei sequestri della giornalista Giuliana Sgrena, rapita e rilasciata nel 2005 dalla Jihad islamica in Iraq, a Bagdad, e delle cooperanti Simona Pari e Simona Torretta, anche loro rapite da un commando in Iraq e poi liberate, nel 2004.

E’ lecito il pagamento del riscatto? E poi, viene effettivamente pagato un riscatto? E di quali somme di denaro? Perché anche questo è trattativa, o no? E l’impressione è che il cittadino comune non conosca mai tutto quel che lo “stato-padre” fa per il suo bene.

Il film è ricco di riflessioni e di informazioni particolari. Poco nota è per esempio la storia del pentito Luigi Ilardo, boss mafioso di spicco della famiglia di Caltanissetta, che come confidente del colonnello del Ros Michele Riccio portò i carabinieri fino a Bernardo Provenzano. E poi venne ucciso. Perché la mafia non perdona chi se ne allontana.

Le fonti documentali e orali raccolte sono confezionate con un tocco leggero, lucido e fiero, tutto per puntare al raggiungimento della verità. C’è il coraggio di chi invita ad andare dietro le quinte, consapevole che l’immediata conseguenza è “che la realtà ci crolli sotto i piedi”: proprio questo sosteneva, con amarezza, un giovane spettatore durante il dibattito con la Guzzanti.

In sala, infatti, una parte del pubblico era rappresentata da persone vissute nella Prima Repubblica, che hanno assistito al passaggio post-Tangentopoli verso la Seconda Repubblica. Accanto a queste, sedevano i giovani della generazione che non ha conosciuto per esperienza diretta i temi del film, a cominciare dalla trattativa, appunto.

Nonostante le inquietanti e amare verità che emergono nel film, ci rincuora e dà speranza il fatto che tale evento e l’incontro con Sabina Guzzanti siano stati organizzati dai ragazzi. Che l’hanno fatto per parlare a scuola di mafia e politica, senza paura e con tanta curiosità e desiderio di imparare. E di provare a cambiare le cose.

 

, , , ,

By



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

RSS News Locali

  • Ballando, Selvaggia contro Carolyn Smith: "Se ne vada" - Liberoquotidiano.it 26 Novembre 2022
    Ballando, Selvaggia contro Carolyn Smith: "Se ne vada"  Liberoquotidiano.itSelvaggia Lucarelli a Davide Maggio: «Se Carolyn Smith vuole veri giudici di ballo se ne vada da Ballando. Mi  DavideMaggio.itLucarelli: "Sono una gattara e non c'entro niente con la Ferragni. Ballando? C'è qualcosa di storto"  Today.itBallando, rissa Lucarelli-Smith: "Mi odia, una signora"  Liberoquotidiano.itSelvaggia Lucarelli: «Carolyn Smith rivuole Montesano a Ballando? Meglio […]
  • "Qui vivono i Soumahoro". Ecco la villa da 450mila euro - ilGiornale.it 26 Novembre 2022
    "Qui vivono i Soumahoro". Ecco la villa da 450mila euro  ilGiornale.itVisualizza la copertura completa su Google News
  • Frana per il maltempo a Casamicciola, auto finiscono in mare - Ultima Ora - Agenzia ANSA 26 Novembre 2022
    Frana per il maltempo a Casamicciola, auto finiscono in mare - Ultima Ora  Agenzia ANSAMaltempo a Ischia, una frana trascina diverse auto in mare: quattro dispersi, salvato un uomo  TGCOMFrana a Ischia, 4 dispersi: c’è anche un neonato. Uomo travolto dal fango e salvato, auto trascinate in mare  Corriere del MezzogiornoIschia flagellata: frana trascina auto a mare a […]
  • Guerra, le notizie di oggi. Putin incontra le madri dei soldati: «Non credete a internet e tv». Raid su Kherso - ilmessaggero.it 26 Novembre 2022
    Guerra, le notizie di oggi. Putin incontra le madri dei soldati: «Non credete a internet e tv». Raid su Kherso  ilmessaggero.itLe mamme dei soldati russi sfidano Putin  QuotidianoNazionaleUcraina, la diretta - Putin alle madri dei soldati: "Non credete a tutto quello che vedete in tv o su Internet". Malati evacuati dagli ospedali di Kherson a causa dei […]
  • Binotto-Ferrari, da Elkann a Leclerc: tutti i motivi dell’addio - Tuttosport 26 Novembre 2022
    Binotto-Ferrari, da Elkann a Leclerc: tutti i motivi dell’addio  TuttosportFerrari-Binotto, è finita. Il team principal avviato verso le dimissioni  La Gazzetta dello SportBinotto-Ferrari: chi si è tolto un peso?  FormulaPassion.itBinotto-Ferrari: a ore l’ufficialità su dimissioni e addio del team principal  Corriere della SeraBinotto, ora è davvero finita: si è dimesso dalla Ferrari | A breve l'annuncio - Sportmediaset  Sport MediasetVisualizza […]
  • M4, parte la linea blu di Milano con le prime sei stazioni, ma i costi saranno il vero enigma - Il Sole 24 ORE 26 Novembre 2022
    M4, parte la linea blu di Milano con le prime sei stazioni, ma i costi saranno il vero enigma  Il Sole 24 OREM4 a Milano, sabato aprono le prime sei stazioni della nuova linea del metrò: viaggi gratis nel weekend  Corriere MilanoApre oggi la nuova metro (M4) di Milano: festa e corse gratis  MilanoToday.itA Milano, sulla M4 tra […]
  • Twitter, Musk ripristina gli account banditi - Agenzia ANSA 26 Novembre 2022
    Twitter, Musk ripristina gli account banditi  Agenzia ANSAUsa, Elon Musk sosterrà DeSantis alle presidenziali del 2024  TGCOMElon Musk, alle elezioni presidenziali Usa del 2024 sosterrà Ron DeSantis  Sky Tg24 Usa, Musk sosterrà DeSantis alle presidenziali del 2024 - Ultima Ora  Agenzia ANSAElon Musk sosterrà DeSantis alle presidenziali del 2024. "Deluso da Biden"  la RepubblicaVisualizza la copertura completa su Google News
  • Fratelli d’Italia sale al 31,4%, Lega al 7,3%. M5S supera il Pd | Sondaggi politici - Corriere della Sera 26 Novembre 2022
    Fratelli d’Italia sale al 31,4%, Lega al 7,3%. M5S supera il Pd | Sondaggi politici  Corriere della SeraSondaggi politici, come cambiano le intenzioni di voto degli italiani: Meloni in crescita, conferme sul podio  Virgilio NotizieGuerra dei sondaggi su Giorgia Meloni. I dati opposti di Ghisleri e Pagnoncelli  Il TempoSondaggi: cresce il gradimento per Meloni, il M5s supera il […]
  • Oroscopo Paolo Fox oggi sabato 26 novembre 2022: Bilancia - Pesci - TPI 26 Novembre 2022
    Oroscopo Paolo Fox oggi sabato 26 novembre 2022: Bilancia - Pesci  TPIL’Oroscopo di Artemide per dicembre 2022: ecco le previsioni per tutti i segni  Gazzetta del SudSagittario, le occasioni vanno acchiappate al volo: l'oroscopo di domani, sabato 26 novembre  Giornale di SiciliaOroscopo Branko oggi, sabato 26 novembre 2022: le previsioni segno per segno  TPIOroscopo del 25 Novembre 2022  Radio ItaliaVisualizza […]
  • Ventenne al Pronto Soccorso con febbre a 40: in terapia intensiva per meningite - ilgazzettino.it 26 Novembre 2022
    Ventenne al Pronto Soccorso con febbre a 40: in terapia intensiva per meningite  ilgazzettino.it