Lavagne e Corridoi

Tappa di “Maestri di strada” al Podesti-Onesti Il viaggio educativo di Cesare Moreno

15 Lug , 2015  

In molti ricorderanno la scena del film di Daniele Luchetti “La scuola” in cui Silvio Orlando, insegnante di materie letterarie, in un momento di stanchezza e delusione dice che “la scuola è stata fatta solo per coloro a cui non serve”. La scuola, al contrario, per noi dovrebbe essere al servizio di coloro che la abbandonano, che neppure ci entrano al mattino, perché la ritengono noiosa e inutile. Cosa lontana, vecchia, difficile.

Una ventina di anni fa era diffusa l’opinione secondo cui i cattivi alunni erano solo quelli delle Professionali. Oggi invece, vuoi per gli effetti della diffusione capillare dei nuovi media che ha portato un nuovo modo di fare esperienza nel mondo, vuoi per la crisi del lavoro che taglia fuori, oltre ai posti, l’autostima degli adulti e la fiducia nel futuro dei giovani, un buon numero della popolazione giovanile giudica la scuola in genere poco interessante, se non addirittura inutile.

L’esigenza di portare la scuola fuori dalle aule, come fanno i “Maestri di strada” a Napoli, può essere a buon diritto condivisa da coloro che stanno a contatto con l’ambiente educativo scolastico. A partire da questa prospettiva, abbiamo invitato alll’Iis “Podesti-Onesti” di Ancona, il 4 giugno scorso, Cesare Moreno, presidente dell’associazione “Maestri di strada”,  reduce dalla sua ultima fatica: la curatela del saggio “La mappa e il territorio”, sintesi teorica del lavoro che quotidianamente lui e gli altri maestri svolgono nelle strade di Napoli e non solo.

L’esperienza educativa dei “Maestri di strada” nasce in alcuni quartieri del capoluogo campano segnati da tensioni sociali che spesso, purtroppo, coinvolgono parte della popolazione giovanile. Si tratta di ragazzi che in alcuni casi finiscono sulle prime pagine dei quotidiani non per i loro successi scolastici, ma per fatti di cronaca o droga. In questo contesto nasce il progetto dell’associazione “Maestri di strada”, che opera a fini preventivi e punta al recupero di queste persone. Non è il ragazzo che va a scuola ma il maestro che va nella strada. Poiché si può fare una buona teoria pedagogica se si fa una buona pratica, il libro è effettivamente ricco di spunti di riflessione e di azione.

maestri2

Chi fa lavoro educativo si muove tra mappe, è in viaggio: è un viandante, che girovaga non solo nelle città, ma anche nell’animo. Queste suggestioni servono, nel testo, per riflettere su mappa e territorio. Se il viandante guarda solo la mappa, si perde la bellezza del paesaggio, e perde soprattutto se stesso. Molti insegnanti si aggrappano alle loro discipline come fossero mappe che ordinano una realtà in mutamento com’è quella di giovani che apprendono. Ma non si può amare una mappa. Chi insegna deve posizionarsi nel territorio.

A scuola posso saper fare tante cose, ma non aver nessuna voglia di farle. E’ importante tener conto del territorio in cui si insegna e in cui si apprende. E agirvi virtuosamente attraverso la modalità del racconto di sé. Il dispositivo narrativo serve alla riflessività: al saper accogliere, come avviene per le informazioni personali, gli effetti prodotti dalle proprie azioni.

L’educazione è un viaggio che si progetta insieme, tra adulti, attraverso un lavoro di cooperazione e di confronto. E l’adulto è colui che ha preso un sufficiente distacco dal narcisismo e si è saputo differenziare, a sua volta, dai suoi adulti di riferimento. Per poter insegnare la differenza, nel corso della crescita di ciascuno, è necessario il ruolo del padre. E’ la terza figura che spezza la relazione fusionale con la madre, inserendo dentro di essa il limite che sta nello scarto tra il desiderio e il suo soddisfacimento. E’ molto importante aver imparato a passare dal bisogno al desiderio, che fa uscire dalla dimensione dell’immediatezza e porta in quella del tempo dilatato: del simbolico.

Il ruolo del padre nella società odierna è molto debole. Il “padre” garantirebbe la capacità di differenziarsi e aprirebbe lo spazio del simbolico laddove prevalgono invece rapporti fraterno-genitoriali che annullano la asimmetria della relazione genitore-figlio. Importante è inoltre non cercare un eroe-maestro, ma un maestro “sufficientemente buono”, come direbbe Winnicott. Salendo in cattedra, l’insegnante deve saper inciampare. Ed essere in grado di socializzare i suoi errori con gli altri insegnanti. La figura di cui si parla qui non è un maestro singolo: è un gruppo di maestri. E il gruppo si nutre del contesto. Sono gli allievi e il contesto a formare un bravo maestro.

Al mattino il maestro Moreno ha coinvolto i ragazzi del biennio del “Podesti-Onesti” di Ancona con la narrazione di storie su cui riflettere, inquadrabili in una cornice che sta a metà tra la favola di Esopo e un versetto Zen. La sera, nell’aula magna dell’istituto, ha rapito la platea dei presenti guidandoli in una profonda riflessione sulle tematiche del libro. Il confronto ha visto la partecipazione anche di insegnanti di scuola primaria, come la maestra Lara Tangherlini, dell’Istituto comprensivo Posatora-Piano-Archi la quale, animata da una contagiosa passione per il suo lavoro di insegnante, ha raccontato l’esperienza di crescita personale e professionale vissuta a contatto con alunni immigrati di seconda generazione, che lei è riuscita ad avvicinare alla lettura di Dante grazie alla grandezza di passaggi poetici come quello di Paolo e Francesca.

Alla fine della giornata, le parole di Silvio Orlando sembravano stonate. Questo momento di riflessione sui successi e le difficoltà dell’insegnare, sulla crescita dei ragazzi e su quella di chi insegna ci ha ricordato invece che l’insegnante che ha buoni allievi è quello che non ha più nulla da fare, perché i buoni allievi, alla fine, sono quelli che imparano da soli.

 

, ,

By



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

RSS News Locali

  • Commissione Onu: Israele a Gaza ha compiuto uno sterminio - Sky Tg24 12 Giugno 2024
    Commissione Onu: Israele a Gaza ha compiuto uno sterminio  Sky Tg24 Gaza, Commissione Onu: "Da Israele e Hamas crimini di guerra. Violenze sessuali parte delle procedure operative dell’esercito di Tel Aviv"  Il Fatto QuotidianoGuerra in Medio Oriente: La Commissione Onu accusa Israele di crimini contro l'umanità e Hamas di crimini di guerra  Agenzia ANSAOnu, “crimini di guerra”. L’accusa […]
  • Italia, Di Lorenzo: "Raccontate tante falsità, questa la verità sul mio futuro" - Fantacalcio ® 12 Giugno 2024
    Italia, Di Lorenzo: "Raccontate tante falsità, questa la verità sul mio futuro"  Fantacalcio ®Di Lorenzo diretta Italia: segui la conferenza stampa LIVE  Corriere dello SportDi Lorenzo: "Conte come Spalletti, sono grandi allenatori. Futuro col Napoli? La società sa"  La Gazzetta dello SportLIVE Di Lorenzo: “Ho già parlato col Napoli a fine campionato, str***ate sul mio conto”  CalcioNapoli1926.itDi Lorenzo rompe […]
  • Motonave affonda vicino Grado, salvi i 76 passeggeri - Agenzia ANSA 12 Giugno 2024
    Motonave affonda vicino Grado, salvi i 76 passeggeri  Agenzia ANSAS.O.S. motonave Audace a rischio affondamento  RaiNewsGorizia, motonave con 76 passeggeri rischia di affondare: le operazioni di salvataggio - Il Sole 24 ORE  Il Sole 24 OREEmergenza in mare, nave per turisti imbarca acqua: 76 passeggeri trasferiti sulle scialuppe di salvataggio  Today.itL'Audace rischia di affondare al largo di Grado, il […]
  • Macron, la conferenza stampa per le elezioni in Francia: «Una federazione di progetti contro gli estremisti. I Repubblicani voltano le spalle all'eredità di De Gaulle» - Corriere della Sera 12 Giugno 2024
    Macron, la conferenza stampa per le elezioni in Francia: «Una federazione di progetti contro gli estremisti. I Repubblicani voltano le spalle all'eredità di De Gaulle»  Corriere della SeraMacron, la conferenza stampa per le elezioni francesi: “Ora battaglia sui valori”  la RepubblicaMacron dà il via alla campagna elettorale: “Io alternativa agli estremisti”  La StampaFrancia, caos tra i Republicains: Ciotti […]
  • Fedez e Garance Authié sempre più vicini: Chiara Ferragni si 'vendica' a cena con Tony Effe - Libero Magazine 12 Giugno 2024
    Fedez e Garance Authié sempre più vicini: Chiara Ferragni si 'vendica' a cena con Tony Effe  Libero MagazineFedez e Garance Authié, le prime foto della coppia. E Chiara Ferragni “esce con il…  Il Fatto QuotidianoFedez e Garance Authié: la (costosa) serata a Milano: cena da Cracco e poi Cipriani a bordo della sua Ferrari  ilmessaggero.itChiara Ferragni, botta e […]
  • Tamberi: 'Parigi sarà la mia ultima Olimpiade' - Notizie - Ansa.it - Agenzia ANSA 12 Giugno 2024
    Tamberi: 'Parigi sarà la mia ultima Olimpiade' - Notizie - Ansa.it  Agenzia ANSATuffi, gessi in pedana, capelli biondi, barbe a metà e... basket: gli show di Tamberi  La Gazzetta dello SportTamberi e Sinner, la telefonata prima dell'oro gli Europei di atletica  Corriere della SeraTamberi, l’intervista: “Io, Mattarella, il bacio a mia moglie Chiara e le molle nelle scarpe: […]
  • Ospedale nelle mani del clan Contini, 11 arresti a Napoli - Agenzia ANSA 12 Giugno 2024
    Ospedale nelle mani del clan Contini, 11 arresti a Napoli  Agenzia ANSACamorra, le mani del clan Contini sulla gestione dell'ospedale San Giovanni Bosco: 11 arresti  ilmattino.itAmbulanza a sirene spiegate con influencer e neomelodici a bordo per inaugurare un negozio: così i clan “coman  leggo.itA Napoli sono state arrestate 11 persone legate alla camorra per attività illecite dentro l’ospedale […]
  • L’Unione Europea aumenterà i dazi sulle auto elettriche cinesi - Il Post 12 Giugno 2024
    L’Unione Europea aumenterà i dazi sulle auto elettriche cinesi  Il PostDazi Ue fino al 48%% per i veicoli elettrici cinesi. Berlino: 'Non vogliamo una guerra commerciale con la Cina' - Norme e Istituzioni - Ansa.it  Agenzia ANSAL'Europa impone dazi fino al 48% sulle auto elettriche cinesi: ecco le case più colpite  Corriere della SeraL’Ue vara dazi fino al […]
  • Sequestrata la nave da crociera fatiscente che doveva ospitare a Brindisi gli agenti per il G7 - Il Fatto Quotidiano 12 Giugno 2024
    Sequestrata la nave da crociera fatiscente che doveva ospitare a Brindisi gli agenti per il G7  Il Fatto QuotidianoG7 in Puglia, sequestrata la nave a Brindisi che avrebbe ospitato 2.500 agenti  Sky Tg24 La polizia sequestra la nave destinata a ospitare gli agenti  RaiNewsSequestrata la nave della vergogna per le forze dell’ordine al G7: dopo le denunce interviene […]
  • Borgo Egnazia, nel resort di lusso che attende il G7: ville, piscine e agenti segreti - Corriere Roma 12 Giugno 2024
    Borgo Egnazia, nel resort di lusso che attende il G7: ville, piscine e agenti segreti  Corriere RomaBorgo Egnazia, dentro il resort di lusso che ospiterà il G7: dal concerto di Bocelli alle camere (da 3mila euro a notte). Vietato fare il bagno  ilmessaggero.itIl G7 in Puglia. Tra Ucraina, medio oriente e Intelligenza artificiale: il programma  Il FoglioG7, tutto […]