Oltre Confine

Convenzione di Istanbul

13 Giu , 2021  

La Convenzione del Consiglio d’Europa, che ha riconosciuto nella violenza contro le donne un crimine contro l’umanità, era stata approvata proprio nella capitale turca l’11 maggio 2011. Il primo trattato al mondo contro la violenza sulle donne, ha portato speranza e un messaggio a quei paesi che per religione e tradizioni sono ancora indietro nel riconoscimento dei diritti delle donne. Questo pilastro della legislazione internazionale, a causa del decreto di Erdogan del 20 marzo 2020, sarà vano. Infatti secondo Ankara riconoscere alle donne il diritto a non essere violate, maltrattate e uccise dai mariti, evitare i matrimoni precoci e forzati danneggia “l’unità famigliare”.

La segretaria generale dell’Amnesty International, Agnes Callamard, spiega:

“La Turchia è stata il primo paese ad approvare il trattato che porta il nome della sua città più iconica, ora è la prima a ritirarsi”.

Il coordinamento delle associazioni locali con lo scopo di opporsi alla decisione di Ankara, ha indetto manifestazioni in piazza il primo luglio, ovvero il giorno in cui il trattato otterrà validità definitiva.

Ursula von der Leyen, presidente della Commissione Europea, interviene in un contesto tanto delicato.

“L’Unione Europea deve inviare un forte segnale, che la violenza contro le donne è un crimine inaccettabile e come tale deve essere punito; la violenza domestica non è una questione privata. La Convenzione di Istanbul è la pietra miliare della protezione di donne e ragazze, in tutto il mondo. Una base importante su cui dobbiamo costruire ulteriormente”.

Attualmente la Convenzione è stata ratificata da 34 Paesi, compresa l’Italia dal 2013; la ratifica è vincolante giuridicamente, ovvero obbliga a prevenire e tutelare la violenza di genere, ragion per cui molti Stati firmano ma non ratificano.

Il referente dell’organizzazione turca Women for Women’s Human Rights (WWHR) – New Ways, si è espresso sulla situazione:

“Quando a luglio scorso Erdogan e il partito turco per la giustizia e lo sviluppo, hanno dichiarato l’intenzione di ritirarsi dalla Convenzione, le reazioni dell’opinione pubblica hanno fatto fare un passo indietro al governo; ci sono state enormi proteste da parte delle donne. Purtroppo è da anni che i gruppi contro i diritti delle persone LGBT, fanno campagne sempre più intense contro la Convenzione di Istanbul. Considerando che la pandemia ha aggravato la crisi economica in Turchia, la conseguenza maggiore consiste nell’aumento del potere dei gruppi fondamentalisti e le loro richieste vengono soddisfatte dal governo per restare al potere. In questo momento in Turchia vediamo un attacco politico contro il concetto di gender, contro i diritti delle donne e delle persone LGBT+ sulla base dei valori e delle famiglie tradizionali”.

La senatrice del Pd Valeria Valente, presidente della Commissione di inchiesta del Senato sul Femminicidio e la violenza di genere; disse:

“La notizia dell’uscita della Turchia dalla Convenzione di Istanbul contro la violenza domestica e di genere lascia davvero senza parole, è una di quelle notizie che non avremmo mai voluto sentire”.

In un’epoca avanzata come quella in cui attualmente viviamo è impensabile che si debba ancora discutere di argomenti così retrogradi. Trovarsi a dover scendere in piazza per difendere i propri diritti, prendendo in considerazione il rischio di sottostare a provocazioni e risse, è un atto di coraggio. In ogni paese civile  si deve combattere contro violenze e razzismo di ogni genere, non solo in Turchia. Ad esempio in Italia, per quanto ci dispiaccia ammettere, non riusciamo a far passare la legge contro l’omofobia.

di Greta Pasquinelli

 

, ,

By



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

RSS News Locali

  • Scuola, Valditara rassicura la Cgil: 'Non tocchiamo il contratto' - Agenzia ANSA 26 Gennaio 2023
    Scuola, Valditara rassicura la Cgil: 'Non tocchiamo il contratto'  Agenzia ANSAVisualizza la copertura completa su Google News
  • LIVE – Zaniolo, il Milan si tira indietro definitivamente. Nelle prossime 48 ore il Bournemouth proverà a convincere il giocatore - Giallorossi.net 26 Gennaio 2023
    LIVE – Zaniolo, il Milan si tira indietro definitivamente. Nelle prossime 48 ore il Bournemouth proverà a convincere il giocatore  Giallorossi.netCalciomercato Roma, accordo col Bournemouth per Zaniolo?  Fantacalcio ®Intrigo Zaniolo: tra Roma e Milan nessuna intesa. Toro, scatto per Ilic. Mckennie in Premier e le mosse della salvezza  TUTTO mercato WEBMilan, la verità sul colpo Saint-Maximin: tutto ruota […]
  • Cometa dei Neanderthal: è già visibile ad occhio nudo! Vediamo come cercarla nel cielo (Video) - iLMeteo.it 26 Gennaio 2023
    Cometa dei Neanderthal: è già visibile ad occhio nudo! Vediamo come cercarla nel cielo (Video)  iLMeteo.itLa cometa dei Neanderthal diventa visibile, e le spunta l'anticoda - Scienza & Tecnica  Agenzia ANSAAndrea racconta la foto capolavoro: «Così ho “catturato” la cometa Neanderthal dal mio balcone»  AnconaTodayPassa la cometa di Neanderthal, si osserva il cielo anche a Siena  RadioSienaTvSpettacolo nel cielo: […]
  • Un asteroide passerà più vicino alla Terra rispetto ai satelliti geostazionari - Corriere della Sera 26 Gennaio 2023
    Un asteroide passerà più vicino alla Terra rispetto ai satelliti geostazionari  Corriere della SeraAlle 22.00 di oggi un asteroide "sfiorerà" la Terra: "Il quarto più vicino di sempre"  LibertàL'asteroide 2023 BU passerà 3.600 chilometri, ma nessun pericolo DIRETTA ALLE 20,15 - Scienza & Tecnica  Agenzia ANSAUn asteroide ci sfiorerà (ma non ci sono rischi)  FocusUn asteroide sta per colpire […]
  • Meloni vede Nordio, giustizia giusta e veloce è priorità - Agenzia ANSA 26 Gennaio 2023
    Meloni vede Nordio, giustizia giusta e veloce è priorità  Agenzia ANSAMeloni incontra Nordio: «Una giustizia giusta e veloce». E la Lega presenta un ddl sulla separazione delle carriere- Corriere.it  Corriere della SeraMeloni incontra Nordio: "Rendere la giustizia veloce e giusta è impegno con gli italiani"  RaiNewsMeloni vede Nordio: 'Giustizia giusta e veloce è priorità'  Sky Tg24 Meloni vede Nordio, […]
  • Trovata morta nella neve allevatrice di cani sull'Appennino - Agenzia ANSA 26 Gennaio 2023
    Trovata morta nella neve allevatrice di cani sull'Appennino  Agenzia ANSAMuore nella neve allevatrice di cani. Ipotesi attacco cardiaco per il freddo  LA NAZIONEArezzo, allevatrice di cani di 50 anni ha un malore: trovata morta congelata sulla neve  Corriere FiorentinoArezzo, allevatrice di cani morta per il freddo sull'Appennino  TGCOMAllevatrice trovata morta nella neve con tre dei suoi cani sull'Appennino aretino  RaiNewsVisualizza […]
  • La Juve ritrova Vlahovic e Pogba: tre gol il serbo, due il francese - Sportmediaset - Sport Mediaset 26 Gennaio 2023
    La Juve ritrova Vlahovic e Pogba: tre gol il serbo, due il francese - Sportmediaset  Sport MediasetLa Juve ritrova i gol di Vlahovic e Pogba nella partitella con la Next Gen  La Gazzetta dello SportVIDEO - Pogba inventa, Vlahovic segna: la seduta di oggi con la Next Gen  Tutto JuveJuventus, allenamento mattutino: le ultime su Bonucci, Pogba e […]
  • Una piccola società di ricerca ha fatto perdere un sacco di soldi al terzo uomo più ricco al mondo - Il Post 26 Gennaio 2023
    Una piccola società di ricerca ha fatto perdere un sacco di soldi al terzo uomo più ricco al mondo  Il Post"La più grande truffa della storia": Hindeburg va short contro Gutan Adani Da Investing.com  Investing.com ItaliaChi è Gautam Adani, il miliardario al centro di uno scandalo per frode  Forbes ItaliaManipolazione e frode fiscale: perdita record per Adani, il […]
  • Ucraina, i russi lanciano i missili ipersonici Kinzhal - Mondo - Agenzia ANSA 26 Gennaio 2023
    Ucraina, i russi lanciano i missili ipersonici Kinzhal - Mondo  Agenzia ANSAUcraina - Russia, le news dalla guerra oggi. Attacco missilistico russo in corso. Il sindaco di Kiev: "Un morto e 2 feriti"  la RepubblicaUcraina, allarme antiaereo generale contro gli attacchi russi  AdnkronosUcraina, Kiev: abbattuti 47 missili su 55 lanciati dai russi | L'Occidente manda i tank, Zelensky […]
  • Perché i tank Leopard e Abrams non bastano all’Ucraina (e cosa non abbiamo capito) - Corriere della Sera 26 Gennaio 2023
    Perché i tank Leopard e Abrams non bastano all’Ucraina (e cosa non abbiamo capito)  Corriere della SeraCarri armati all'Ucraina, la Russia si sente aggredita e cita Kruscev: «Vi seppelliremo»  Corriere della SeraUcraina, la battaglia dei tank: a confronto i carri armati Leopard II, T90 e Abrams. Il fantasma del T14 russo  ilmessaggero.itI motivi dell’accelerazione nella consegna di armi […]