Happy Time

Magici olii e massaggi rilassanti e benefici. Cara mamma ecco come “ti faccio la festa “

23 Apr , 2015  

spa

Che cos’è il massaggio? Possiamo definirlo in vari modi. Possiamo anche dire che rappresenta la capacità istintiva di toccare l’altro per sperimentare dove finiamo noi, dove arrivano i nostri confini. Può essere praticato per lenire parti dolenti, per contrastare la cellulite, per rilassare la mente, per prendersi cura di sé e appropriarsi della propria identità.  E’ la coccola che ci ricorda l’abbraccio e il calore della mamma, di un figlio, di un compagno. Attiva le endorfine che stimolano sensazioni di benessere. Quale migliore occasione l’8 maggio, in occasione della “Festa della mamma”, per regalare un massaggio rilassante?

ph: Angelica Zingaro

ph: Angelica Zingaro

Nel laboratorio di Estetica dell’Istituto “Podesti-Onesti”, l’estetista Rosella Ferretti, insieme alle studentesse della classe IIIL, è pronta a praticare il massaggio, servendosi di  olii semplici e miscele di olii naturali. Gli olii di mandorle dolci, di jojoba, riscaldati con cura e sapienza, arricchiti di altri olii essenziali, vengono cosparsi sul corpo. E intanto lavanda, arancio, ylang ylang profumano l’ambiente e risvegliano il sistema limbico (il complesso delle strutture encefaliche che partecipano all’integrazione emotiva, istintiva e comportamentale), suscitando ricordi ed emozioni. L’olio permette di compiere manualità come sfioramenti, “petrissage”, impastamenti, vibrazioni, che “avvolgono” davvero tutto il corpo. Con manualità secondo modalità “a bracciale”, dai piedi alle braccia, il massaggio viene ultimato. Una pratica che non dimentica certo la testa: si inizia col viso, si prosegue con digitopressioni sulla sommità del capo, uscendo in sfioramento sui capelli. Se poi si lascia risposare la persona oggetto del trattamento è facile notare come il suo viso sia rilassato, la pelle abbia acquisito luminosità, sia diventata tonica e levigata. Insomma, sarà una “Festa della Mamma” davvero buona e speciale, grazie a Rosella e le sue ragazze della III L.

Come? Non avete ben compreso alcuni termini tecnici che abbiamo usato? Ecco qui di seguito un mini vocabolario esplicativo sui tipi di manualità citati. Lo sfioramento è una manualità leggera, per iniziare a stendere l’olio o la crema sulla pelle della cliente. Il “petrissage” consiste nel prendere fra l’indice e il pollice una plica di pelle e scorrerla in tutta la sua estensione.

L’impastamento lavora sul muscolo con entrambe le mani come nell’atto dell’impastare. Il bracciale è l’atto di abbracciare gli arti con entrambe le mani e di farle scorrere lungo la loro superficie. La vibrazione si pratica con la mano piena, scuotendo il muscolo per rilassarlo.

, ,

By



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *