Happy Time

Il corpo come una tela

1 Mar , 2021  

Il tatuaggio è un’arte davvero antica e il termine deriva da tattou che nella lingua dei Tahiti significamarcareperché un tempo si aveva la convinzione che dessero protezione e fossero un segno di valore per i guerrieri.

Un tatuaggio può essere davvero tutto: un pensiero, una prova, un credo, il  simbolo di alcuni riti di passaggio, un ricordo che non vogliamo cancellare dalla nostra mente e dalla nostra vita… Ogni persona ed ogni cultura racconta le sue tradizioni, i suoi credi e le sue speranze attraverso questi simboli ; io per esempio il tatuaggio che ho fatto  l’ho dedicato a mia madre, una donna forte che mi è sempre stata a fianco che è per me non solo una mamma ma  anche un’amica e una sorella;  perché  senza di lei non sarei la ragazza che sono ora.

Proprio come me i ragazzi si tatuano per la ricercare la propria personalità, per raccontare  se stessi, dimostrare di appartenere ad un gruppo o segnare cambiamenti particolari nella loro vita.

oOggi si possono distinguere tre tipi di tatuaggi: il tatuaggio  all’hennè, con sostanze dalla durata limitata, il tattoo solare anche questo non permanente,  che consiste nell’applicazione di una sostanza foto impermeabile sulla pelle, che dopo l’abbronzatura, lascerà un disegno visibile più chiaro e il tattoo ad ago che è il vero tatuaggio dove vediamo il disegno attraverso l’epidermide, (il primo strato della pelle) mentre il  pigmento colorato si trova nel derma, (che è il secondo strato) dove rimane fissato per tutta la vita con una dispersione minima del colore.

Gli stili possono essere diversi:

  • Old School, che si ispira a disegni della traduzione europea e americana con linee nette, nero e colorazioni senza sfumature
  • New School,  che si ispira all’old school ma usa colori molto vivaci.
  • Tribale,  che deriva dalle tradizioni indigene con disegni astratti, unicamente neri
  • Realistico,  che riproduce forme e colori dal reale
  • Giapponese,  con disegni molto grandi che prendono spunto dalle decorazioni dei kimoni (tipici abiti giapponesi)
  • Lettering, nel quale lettere o parole sostituiscono o integrano il disegno.
  • Biomeccanico o 3D,  con disegni che rappresentano creature con sembianze umanoidi.

Ho chiesto ad alcuni ragazzi della scuola di mandarmi la foto dei loro tatuaggi e raccontarmi il  significato dietro  di essi…non metto i nomi ma solo quello che mi hanno detto.

“Questo tatuaggio l’ho dedicato a mio padre che ho perso quasi cinque mesi fa. Per darmi forza ho scelto di tatuarmi un ricordo insieme a lui quando ero piccola; noi 2 al luna park; io con in mano un palloncino a forma di cuore che mi aveva comprato lui, e che alla fine è volato in cielo…proprio come papà…”

“Queste sono le date di nascita  di mia madre, mio padre è mio fratello in numero romano, perchè sono la mia famiglia e fanno parte di me…”

“Questo tatuaggio è il disegno del mio simbolo zodiacale, quello dell’ariete, che mi rappresenta a fondo e mi da forza ricordandomi chi sono…”

“Mi sono tatuata i nomi dei miei 3 nonni insieme ad una bussola, perchè per me loro sono e saranno sempre  un punto di riferimento …”

 

Messaggi scritti sulla pelle…a chi magari non riusciamo a dirli o a chi non possiamo dirli più… ecco cosa sono per noi ragazzi i tatuaggi.

 

di Giulia Pollice

, , , , , , , , , ,

By



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *